Mindfulness

waves

Mindfulness significa portare attenzione al momento presente, con intenzione e  in modo non giudicante” J.Kabat-Zinn

Mindfulness è la traduzione del termine, in canone pali, sati (consapevolezza). Attraverso l’attenzione alle sensazioni del corpo o al semplice respirare
e camminare è possibile sperimentare una qualità di presenza maggiore in noi stessi. La pratica di mindfulness dona la possibilità di lasciar andare il continuo commentario a cui la mente ci sottopone mettendo sotto stress la nostra intera esperienza di vita.
Mindfulness non è una nuova tecnica da apprendere, bensì una modalità da praticare, un messaggio di liberazione dal dolore da coltivare con gentilezza e compassione.

L’MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction)  è un protocollo scientifico sviluppato a partire dal 1979 da Jon Kabat-Zinn professore presso la Medical School dell’Università del Massachusetts  (U.S.A.) e dai suoi collaboratori.

L’intero programma è basato sulla mindfulness e sulla riduzione dello stress, della fatica e della sofferenza. Il programma si svolge nell’arco di 8 settimane (un incontro di 2 ore e mezza a settimana, più una giornata intensiva). Il partecipante si impegna ad una pratica a casa da svolgere nell’arco di questo periodo di applicazione del protocollo.

Il programma MBSR è stato sottoposto a numerose ricerche e validazioni scientifiche in questi 30 anni, il successo e la risonanza creata ha aperto a un crescente interesse scientifico in questo senso.

L’MBCT (Mindfulness-Based Cognitive Therapy) messo a punto da Z.Segal-J.Teasdale-M.Williams (tre noti ricercatori nell’area degli studi clinici e sperimentali sui disturbi emozionali) coniuga aspetti dell’esperienza clinica dell’MBSR  con alcune tecniche terapeutiche  della terapia cognitiva classica. In particolare ha come oggetto la riduzione della ricadute nei pazienti depressi in remissione. Ipotizza che le “ricadute depressive” vengono attivate da pattern di pensiero “ruminativi”  associati stati di umore anche solo moderamente depressi.

Dove si applicano i protocolli

I protocolli (in particolare L’MBSR) sono applicati in tutte quelle situazioni in cui lo stress e la sofferenza correlata, producono stati disfunzionali nella persona. E’ un’attività che si svolge in gruppo . Sono applicati all’interno di luoghi istituzionali (posti di lavoro, istituzioni ospedaliere, centri di formazione) o informali (associazioni, studi privati..) formando gruppi che si riuniscono una volta la settimana per 2 ore e mezza. Sono indicati per persone con dolore cronico (fisico o psicologico), stress moderato o intenso o semplicemente come mezzo di conoscenza di se stessi.

Approfondimenti nel libro:  “Mindfulness Insieme”